Spazio Aperto

SPAZIO APERTO

Questo SPAZIO APERTO è dedicato all’incontro tra professionisti, ricercatori e studenti. In quest’area si potranno pubblicare esclusivamente richieste di collaborazione a progetti di ricerca, di sviluppo di strumenti diagnostici, di protocolli di intervento, di raccolta dati e di supervisione per tesi, di informazione su dottorati e posizioni di ricerca a livello nazionale e internazionale.

I contributi (in formato word, carattere 12 Times New Roman, interlinea 1) non potranno superare le 500 parole, ma potranno contenere link a pagine esplicative e 1 foto del proponente in formato .jpg in buona risoluzione.

Inviando la tua richiesta a info@asil-logopedia.it (specificando in oggetto “Spazio Aperto”) acconsenti alla pubblicazione su questo sito e alla diffusione tramite i nostri canali social.

Buongiorno,

sono Francesca Faccioli, una logopedista e laureanda del corso di laurea magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie dell’Università di Ferrara.

Sto sviluppando un progetto di tesi nato dal desiderio di affrontare il tema della disfagia, sintomo trasversale a tante patologie, da un punto di vista non prettamente clinico.

L’obiettivo è creare una formazione ad hoc sulla disfagia rivolta a chi si occupa di ristorazione e che ignora l’esistenza di questo disturbo, non potendo così offrire la risposta più adeguata alle esigenze di chi ne soffre. 

L’intento finale è migliorare l’inclusione sociale e la partecipazione attiva ad eventi dove è presente il cibo, non solo per chi vive in prima persona il disturbo, ma anche per loro familiari e amici con conseguente miglioramento della qualità di vita.

Per indagare quanto rilevante sia l’impatto sociale ed emotivo della disfagia, è stato elaborato un questionario, dedicato sia alle persone con disfagia che ai caregivers, che vi invito a compilare numerosi.

Vi ringrazio per la partecipazione e rimango a disposizione per eventuali chiarimenti al seguente indirizzo mail francesc.faccioli@edu.unife.it.

 

Francesca Faccioli

 

DILESSICI ADULTI

Salve,
 
sono Francesca Sciusco, una logopedista di Barletta (BT) e studentessa del corso di Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie presso l’Università di Tor Vergata.
 
In collaborazione con il mio relatore il prof. Gentili e con il prof. Medaglia ho strutturato il seguente questionario per indagare gli strumenti, i software e gli ausili posturali che le persone con disturbo specifico dell’apprendimento della lettura sono solite adottare nella loro quotidianità.
 
Il questionario è rivolto principalmente a persone con disturbo specifico dell’apprendimento della lettura di età compresa tra i 20 e i 45 anni e ha come obiettivo quello di indagare gli strumenti tecnologici e posturali solitamente adoperati in ambito universitario e lavorativo.
 
In una seconda parte di questa indagine ci sarà un’indagine dettagliata con autovalutazione riguardo le varie strategie di lettura immersiva presenti in commercio.
 
Al termine di questo questionario sarebbe interessante analizzare le strategie più utilizzate e come queste possano essere adottate all’interno di ambienti universitari e di lavoro per favorire l’inclusione e la partecipazione attiva delle persone con dislessia.
 
Chiedo la gentilezza di diffondere il più possibile questo questionario inoltrandolo alle associazioni, agli enti o semplicemente alle persone con disturbo specifico della lettura perché il ogni contributo è fondamentale per favorire una maggiore sensibilizzazione e conoscenza dei disturbi specifici dell’apprendimento, in modo particolare della dislessia.
 
Grazie per la collaborazione.
COUNSELLING E LOGOPEDIA

Mi chiamo Ilenia Visca e sono una studentessa del secondo anno del corso di Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie presso l’Università degli Studi di Torino. 

L’argomento della mia tesi finale riguarda le abilità di counselling e logopedia.

Lo studio a cui stiamo lavorando, io e i miei relatori, consiste nella validazione italiana di un questionario che indaga le abilità di counselling e che è già stato validato su popolazione americana.  

Al fine di ottenere uno strumento utilizzabile in ambito clinico e di ricerca anche in Italia, è necessario raccogliere quante più compilazioni possibili: per questo scopo condivido con voi il il link del questionario, che vi chiederei di compilare.

La compilazione può essere fatta una sola volta da parte di ogni logopedista ed è in forma anonima.

Può accadere che sia necessario copiare il link sulla barra degli indirizzi del vostro browser per visualizzare il questionario.

Rimanendo disponibile per eventuali chiarimenti all’indirizzo email 337150@edu.unito.it, vi ringrazio fin da ora per la vostra preziosa partecipazione e collaborazione.


Cordiali saluti,
Ilenia Visca

PROGETTO DI RICERCA “INDOVINA I SEGNI LIS”

È possibile partecipare al progetto di ricerca LIS rispondendo ad uno dei due questionari disponibili al link.

SVILUPPO DEL LINGUAGGIO DEL BAMBINO CIECO E CIECO-SORDO

Salve a tutti,

siamo Serena Fabi e Valentina Flauti, studentesse del corso di laurea in Logopedia dell’Università Politecnica delle Marche. 

Essendo venute a conoscenza della scarsità di studi e di informazioni riguardo lo sviluppo del linguaggio del bambino cieco e cieco-sordo, e sensibilizzate a riguardo, abbiamo deciso di apportare il nostro contributo dedicando il nostro progetto di tesi a questo argomento.

Affinché questo progetto si concretizzi, Vi invitiamo cortesemente di poter divulgare il link del nostro questionario ) a tutti i genitori dei bambini ciechi o cieco-sordi di età compresa tra 18 mesi (1 anno e mezzo) e 8 anni.

Teniamo a specificare che tutti i dati vengono raccolti in forma anonima e che la compilazione del questionario richiede poco tempo per i genitori, ma che il loro piccolo contributo sarà per noi e per la causa prezioso.

Per ulteriori chiarimenti e approfondimenti ci rendiamo disponibili ai seguenti contatti:

– E-mail: tesilogopedia.univpm@gmail.com
– Valentina Flauti: 3342441096
– Serena Fabi: 3465786507
– Profili Facebook Serena Fabi e Valentina Flauti

Vi ringraziamo anticipatamente!
Serena e Valentina

VALUTAZIONE CORSO

Cari colleghi, 

sono Benedicta Mangione, logopedista e laureanda del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie”presso l’Università degli Studi di Perugia.

Per la realizzazione del mio progetto di Tesi chiedo la collaborazione di laureandi e laureati del corso di Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie attraverso la compilazione di un rapido questionario. 

L’ indagine che io e la mia relatrice, Dott.ssa Daniela Gaburri, vorremmo condurre è raccogliere e analizzare le opinioni di studenti ed ex-studenti relativamente al livello di importanza attribuito ad ogni obiettivo formativo previsto dal Corso di Studi (CdS) e al grado di acquisizione delle competenze del laureato Magistrale al termine del percorso biennale, nella speranza di fornire un ulteriore contributo al complesso e multidimensionale processo di valutazione del Corso di Studi preso in esame.

Lo strumento proposto permetterebbe di valorizzare il ruolo attivo, partecipativo e costruttivo di studenti ed ex-studenti nel processo di miglioramento della progettazione del Corso di Studi che può prendere forma, ad esempio, attraverso la modifica della declinazione degli obiettivi nei vari insegnamenti.

Le risposte al questionario saranno raccolte in forma anonima, nel rispetto della legge sulla privacy.

Restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti, suggerimenti e collaborazioni.

Vi ringrazio per il Vostro prezioso contributo!

Benedicta Mangione
benedicta.mang@gmail.com

RIVISITAZIONE TEST VCAA

Buongiorno Gentilissimi,

mi chiamo Laura Terenzi e sono una studentessa al terzo anno del Corso di Laurea in Logopedia presso l’Università Politecnica delle Marche (Ancona).

Il test “Valutazione della Comunicazione Aumentativa Alternativa” (VCAA) è un questionario compilabile da logopedisti che ha lo scopo di indicare le tecniche di Comunicazione Aumentativa Alternativa utilizzabili basandosi sulle caratteristiche dell’utente.

L’obiettivo del mio progetto tesi è ampliare la popolazione alla quale il test VCAA è diretto, ed il numero e il tipo di ausili (a bassa, media ed alta tecnologia) assegnabili ad ogni utente. Il questionario rivisitato non dovrà essere somministrato al paziente, ma sarà il logopedista che risponderà alle domande (sì/no), definendo così il quadro dell’utente.

Il requisito fondamentale è che il soggetto, in età evolutiva o adulta, non acceda alla comunicazione verbale (temporaneamente o permanentemente) e per questo motivo necessita di, o già utilizza, una forma di CAA.

Il questionario è composto da 30 domande e la compilazione è in forma anonima, sia per il logopedista che per l’utente di riferimento. Esso può essere compilato più volte, quindi per tutti i soggetti ritenuti idonei.

Chiedo gentilmente il Vostro supporto e Vi ringrazio infinitamente.

Un caro saluto,
Laura Terenzi

PDTA/PDTA-R NELLA REGIONE LAZIO
Salve,
 
sono Curcio Giuseppina, Logopedista e laureanda in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata.
 
Sto svolgendo la mia tesi di Laurea incentrata su un lavoro di ricerca, con oggetto un’indagine conoscitiva sull’attuazione dei Percorsi Diagnostici Terapeutici e Assistenziali e/o Riabilitativi (PDTA/PDTA-R) nella Regione Lazio e in particolare il livello di conoscenza e di partecipazione alla stesura e alla messa in atto di essi da parte dei vari Professionisti della Riabilitazione.
 

Io e la mia relatrice (prof.ssa Cinzia Miccinesi) abbiamo pensato che il modo migliore e più oggettivo possibile per ottenere una diffusione completa e rapida fosse quello di rivolgerci alle Federazioni dei singoli profili professionali della Regione Lazio per portare a termine questa indagine.

L’idea è di diffondere un questionario ai professionisti della riabilitazione operanti nella Regione LAZIO e quindi iscritti all’Albo della Regione Lazio.
 

Cordiali saluti,
Giuseppina Curcio